Proteggere le applicazioni del totem

Quando si mettono al pubblico dei totem multimediali anche solo con il touch screen bisogna pensare che l’utente medio di oggi non è uno sprovveduto e il totem con windows non è il suo pc di casa quindi proverà in tutte le maniere che gli vengono in mente per uscire dall’applicazione, navigare liberamente, provare a cambiare le impostazione di questo o di quest’altro, senza contare che può collegarsi da remoto e tentare di caricare contenuti di vario genere magari reperiti su Youporn.

Sono notizie che si trovano spesso in giro sui siti dove un totem viene hackerato facilmente e l’utenza si ritrova a vedere amplessi di vario genere con volume a palla magari in una piazza davanti a una chiesa…

non ci credete ? leggete questo hackerato totem nella notte

oppure questo Erice Totem hackerato

Figuraccia recentissima Santa Margherita Ligure

Nessuno di questi totem risulta essere nostro e quindi la figuraccia la fanno i nostri competitor.

La morale di queste storie è che bisogna prevedere un sistema di protezione a livello di rete e a livello di applicazioni, NGS su questo ha una soluzione per bloccare la rete e gli accessi da remoto, inoltre un sistema di white list preimpostato che blocca tentativi di accesso ad altri siti. Anche qui l’esperienza ha il suo peso nelle scelte da proporre al cliente che il più delle volte non vuole spendere Euro aggiuntivi.

Per un approfondimento su come utilizzare questo software : Speciale Sitekiosk

 

Stefano Tessari e-mail : stefano.t@ngs.it

NGS InfoMedia Srl – www.ngs.it

Hai bisogno di informazioni o di una consulenza?

Contattaci al numero 045 503172
oppure compila il modulo per ricevere una risposta al più presto.

 





Post correlati

Lascia un commento