Funzionalità eliminacode : la grammatura della carta

Entro a gamba tesa su un dibattito molto sentito :

Come mai i rotoli di carta a parità di dimensioni ( larghezza carta, diametro interno ed esterno del rotolo)

hanno costi differenti e non di poco?

Il motivo c’è ed è un parametro onestamente poco indicato dai fornitori.

Si chiama grammatura della carta e  si definisce come il peso in grammi di un foglio di un metro quadrato.

In pratica è un parametro che indica lo spessore della carta.

La grammatura consigliata per gli eliminacode è di 55 gr , quindi un foglio di 1 mq pesa 55 gr.

Ovviamente per grammature più basse si spende meno ( anche qualche euro), prendendo ad esempio 70 gr si spende molto di più.

Un esempio pratico di grammatura di tutti i giorni sono i fogli A4 per fotocopiatrice/ stampante laser misurano 80 di gr.

Il produttore a cui ci appoggiamo consiglia comunque 55 gr per la carta termica.

Se uno volesse verificare la correttezza del parametro può solo disporre dell’esperienza necessaria ( una grammatura si sente strofinandola fra le dita)

–  come un sommelier saprebbe riconoscere l’annata del vino che ha sotto il naso –

altrimenti bisognerebbe pesare i grammi di un metro quadrato di quella carta.

ecco una etichetta completa…

 

 

 

 

 

è uno di quei rotoli  che non finiscono mai ( 80×180) e vi rimando all’articolo apposito.

Il rotolo di cui sopra può arrivare a costare all’utente finale oltre 10 Euro + IVA.

Per concludere voglio esprimere la mia opinione personale : una grammatura da 55 gr per la carta termica è sufficiente

– grammature inferiori potrebbero creare sfridi e polveri di carta interferendo negativamente con le meccaniche di stampa.

– grammature superiori e di conseguenza carta più rigida potrebbe causare una diminuzione di durata ( lifetime) della taglierina.

 

Stefano Tessari stefano.t@ngs.it

NGS Infomedia Srl www.ngs.it

 

Hai bisogno di informazioni o di una consulenza?

Contattaci al numero 045 503172
oppure compila il modulo per ricevere una risposta al più presto.

 





Post correlati

Lascia un commento